Due cazzi e un manico

Da qualche giorno mi sono reso conto che i cessi della stazione di B., dove ricordo di avere battuto a lungo da ragazzo, e che poi sono stati sottoposti a sorveglianza, adesso sono di fatto nuovamente senza sorveglianti. O forse no, si aprono in teoria solo con una moneta ma basta aspettare che qualcuno esca e ci si può infilare, dentro nessuno che sorvegli (a meno che non ci sia una telecamera). La settimana scorsa ho notato un bellissimo ragazzo arabo entrare in questo modo. Dopo poco l’ho seguito. Lui si era chiuso in un bagno, ho provato a entrarci ma la porta è restata chiusa. Nel frattempo era entrato un tipo che conosco, batte anche al centro commerciale lì vicino, è giovane e ha un bel cazzo, ma credo sia passivo. L’ha tirato fuori e me l’ha fatto toccare, ma non è voluto venire nel wc. Avevo una voglia di succhiarglielo che l’avrei staccato.

Be’ oggi sono stato di nuovo lì con il mio pakistano di 23 anni. L’idea era solo trovare un posto dove succhiarlo per bene. Ci mettiamo in uno dei wc, era tutto vuoto. Mi siedo sulla tazza, ci sono le tazze anche nei bagni dei maschi. Glielo tiro fuori e comincio a succhiarlo, ce l’ha sempre bello duro e poi gli piace un sacco. Vado avanti un bel po’, poi sentiamo dei rumori. Lui non fa un sospiro, di solito, e io quindi continuo a pompare piano. Ma la porta viene spalancata e entra un inserviente delle pulizie. E’ pakistano anche lui, belloccio, una bella barba e lo sguardo penetrante. Guarda il mio M. serissimo. Lui non si scompone e mi riavvicina la bocca al cazzo. Io lo riprendo in bocca. L’inserviente se ne va per un minuto, poi ritorna. Si sbottona la tuta e se lo tira fuori. Prendo in bocca anche il suo. Non è molto grosso ma anche questo lungo e molto duro. Puzza un po’ di piscio e ha come un sentore di cumino. Li alterno in bocca, poi li prendo tutti e due. L’inserviente mi fa alzare dalla tazza e mi fa girare. Penso che voglia mettermelo in culo e gli dico “aspetta, preservativo” ma lui dice no, e poi dice una cosa a M. nella loro lingua. M. mi si mette davanti e ricomincio a succhiarlo. Dietro l’inserviente mi ficca in culo il manico della sua scopa. Non mi fa male ma mi sento umiliato, l’inserviente ride, lo muove su e giù, intanto mi spinge  la testa a succhiare M. Che viene preso, mentre io, sempre con il manic0 in culo, mi volto per succhiare l’inserviente, che gode subito anche lui e mi sborra in faccia. Mi tolgo il manico dal culo ma l’inserviente lo prende e me lo mette sotto il nasso, puzza di merda, poi lo spinge sulle labbra e capisco che vuole che lo pulisca, cosa che faccio, lentamente, guardandolo, sottomesso. Lui sorride e fa una smorfia, poi dice “via! fuori”. Usciamo. Cazzo mi è piaciuto.

Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: